IMPETUS

Trovo giusto spendere due parole, almeno, sul regolamento secondo il quale è organizzato l’esercito Etrusco. Sono un appassionato di lunga data, ho quindi usato e visto usare decine di regolamenti per tanti periodi storici. Devo dire che dai primi visti( WRG, Quarrie) a quelli odierni ci sono stati cambiamenti.

Il migliore confezionamento con foto e schemi a colori;

la durata della partita che si è accorciata;

l’approccio con sistemi di imbasettamento più elastici;

il contenuto con la ricerca di un minor determinismo o maggiore casualità, con la eliminazione dei registri delle perdite, con la riduzione dei calcoli e la semplificazione delle tabelle.

Se buona parte dei cambiamenti suddetti sono positivi, trovo invece molto negativo il “virus” introdotto da F&F che si è purtroppo rapidamente diffuso, cioè l’eliminazione di fatto della certezza del logoramento, fattore principale alla base delle considerazioni tattiche del giocatore. Da quel momento la casualità (che spesso si abbina ad una grande semplicità) ha prevaricato la tattica sui tavoli. Sperando in un sano rinsavimento degli autori dei regolamenti futuri, devo fare i conti con quelli esistenti. Fra questi Impetus ha un gran merito, l’aver portato il problema estetico all’attenzione dei wargamers ed averlo risolto in modo eccellente. Infatti la bellezza delle basi costituisce la prima attrazione verso questo regolamento, che peraltro, anche per il resto, non sfigura con i concorrenti . Meno brillante è quel secondo tiro di dado per risolvere le mischie (test di coesione) che può, solo secondo il caso, ribaltare l’esito del primo, forse digeribile da qualcuno che viene dal fantasy,ma che costituisce il punto di debolezza del regolamento (chissà se Sartori non si decide ad apportare ufficialmente una  modifica?).

I find right say something about rules I use to organize Etruscan Army. I am an old wargamer and I have seen a lot of rules fpr several  historcal periods. Until now (WRG, Quarrie,ecc.) many things have changed.

Better graphic look (photoes, drawings,ecc.);

game ‘s shorter lenght ;

less rigid basing systems;

content with more randomness and less determinism, with rosters elimination, with reduction in calculations and in tables.

If the great part of the changes are positive I find negative the “virus” carried by F&F, spreading in short time. The virus is the lack of surenessin in attrition. From then I find on wargaming tables less tactical arguments and more luck. Hoping in future rules, I must say Impetus has a great merit in giving to armies aesthetics the best solution. Good as several other rules its weak point is the cohesion test ( will do Sartori a modify?).

 

Annunci

One thought on “IMPETUS

  1. immagino che per secondo tiro di dado tu intenda il “test di coesione”, che purtroppo tante polemiche ha generato.
    ritengo comunque che in una sola partita possa effettivamente disturbare con la sua grande aleatorietà ma, nel corso di più partite (torneo o campagna) gli eventi fortunosi o contrari possano certamente pareggiarsi.
    questa è la variabile che più lo avvicina al gioco e lo allontana dalla simulazione; per il resto lo trovo anche io apprezzabilissimo.

    Stefano g.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: